Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_belgrado

La sede

 

La sede


 L'Ambasciata d'Italia a Belgrado

Quando il Governo italiano abbandonò la sede della precedente Legazione, che fu venduta all’Ambasciata ellenica, si decise di costruire un edificio ex novo su un terreno posto nel quartiere ad ovest dell’antica città di Belgrado, dove già sorgevano gli edifici dei Ministeri e di molte Legazioni.
Questa iniziativa fu assunta su esplicito desiderio della Regina Elena, già Principessa Jelena del Montenegro, che voleva per l’Italia una sede più rappresentativa.
La nuova Rappresentanza d’Italia venne edificata in Bircaninova Ulica, con i lavori di costruzione che iniziarono nel 1924 e terminarono nel 1926.
Molto danneggiata durante la Seconda Guerra Mondiale (soprattutto negli interni), fu presa in consegna dai partigiani italiani che si trovavano a combattere con le formazioni dell’armata di liberazione jugoslava.

 


15